Cos'è la tracciabilità alimentare?

Le normative europee definiscono la tracciabilità degli alimenti come la possibilità di trovare e seguire la traccia di tutte le fasi di produzione, trasformazione e distribuzione di un alimento. Questo sistema consente di conoscere tutti i passaggi attraverso i quali passa un alimento, dalle prime fasi della produzione fino al raggiungimento del consumatore.​


Esistono diversi alimenti, come latte vaccino, pesce, olio d'oliva, ecc., che hanno i loro sistemi di tracciabilità stabiliti dalle normative vigenti. L'obiettivo è che i produttori aumentino la sicurezza degli alimenti, oltre al consumatore che ottiene tutte le informazioni necessarie in modo che la gestione di ogni possibile rischio sia più facile.


Questo strumento ha iniziato a guadagnare forza nel momento in cui si sono presentati incidenti nella sicurezza alimentare, allo scopo di essere in grado di monitorare il cibo nella sua lunga strada verso la produzione. Carni bovine, ovine, latte, verdura e prodotti di frutta, uova, prodotti biologici, fast food e alimenti con denominazione di origine sono tra quelli con sistemi di tracciabilità alimentare. Grazie a questo sistema il ritiro di un alimento è più semplice nei casi in cui sia necessario.

Dove siamo